Da lucarota.it il download gratuito del romanzo “Ultima Luna”

En passant, via!… – per ritagliarmi un piccolo spazio promozionale personale, e per chi non lo avesse ancora notato e saputo: nella sezione Leggetemi del sito www.lucarota.it è a Vostra disposizione per il download libero e gratuito il romanzo Ultima Luna, con tanto di copertina, il tutto in formato pdf. Per chi ne fosse interessato, riporto di seguito la presentazione del romanzo, della cui disponibilità on line è stata data anche notizia dal prestigioso Forumastronautico.it.

foto_copertina_ultimaluna.jpg

Ultima Luna venne elaborato di seguito, e quasi di getto, a Dal Cielo Tornerà l’Antica Luce: non ne rappresenta il vero e proprio seguito, pur se lo svolgimento della vicenda narrata rimane saldamente in ambito astronautico, ed anche se la matrice fantascientifica che vi si ritrova alla base è, analogamente a Dal Cielo…, di quelle che rielabora una realtà scientifica e storica trasportandola in un contesto, appunto, di “altra realtà”, nel quale è l’invenzione fantascientifica a detenere la maggioranza dell’azione romanzesca senza tuttavia mai oltrepassare il limite del fantastico utopico, totalmente slegato dalla realtà effettiva e/o da un ipotizzabile futuro di essa. Il fantastico insito nell’opera, semmai, si regge nuovamente sulla propria ucronia, sulla proposizione di un’altra realtà, appunto, che risulta fantastica/fantascientifica primariamente perché diversa da quella vera o presunta tale, il che non implica però che in essa l’elemento utopico, nel crescendo della narrazione, non diventi grandemente dominante – e il tutto divenendo in buona sostanza il primario e più evidente fil rouge di collegamento con il precedente Dal Cielo…
Il fatto di partenza, notoriamente, è assolutamente storico: la conclusione, piuttosto brusca e improvvisa, del programma “Apollo” di esplorazione lunare; piuttosto repentinamente, la NASA sembrò perdere ogni interesse circa la Luna e ogni progetto futuro su di essa, mentre nel contempo sorgevano le consuete difficoltà economiche i cui conseguenti tagli di bilancio minavano irrimediabilmente la prosecuzione del programma spaziale… Da qui, e dalla semplice domanda posta in copertina di Ultima Luna (il senso di questo titolo penso non abbisogni di delucidazioni!) prende il via la storia narrata, che peraltro raccoglie su di sé e romanza quelle voci, più o meno fantasiose e assurde, con le quali si indagarono i motivi veri a per i quali il programma “Apollo” venne concluso – un programma spaziale, è da ricordare, che aveva previsto e pianificato missioni di allunaggio ed esplorazione del suolo lunare fino all’Apollo 30 – dunque almeno 20 atterraggi/soggiorni – quando invece l’Apollo 17 fu l’ultima a giungervi – cioè solo la sesta, escludendo la celeberrima missione Apollo 13 che venne abortita senza toccare il suolo selenitico…
Ultima Luna cattura la realtà risaputa di quest’ultima missione lunare trasmutandola in una vicenda dal tono certo fantastico, ma che si lascia sempre illuminare da una luce di possibilità reale, o quanto meno da un costante, indecifrabile dubbio; essa si trasforma pagina dopo pagina, inesorabilmente e ineluttabilmente, in un susseguirsi di eventi inusitati, assumendo connotati inconcepibili, per certi versi onirici, quasi psichedelici, nel tuffo della realtà effettiva iniziale in un proprio buco nero oltre il quale la stessa realtà si sdoppia e si rovescia, diviene astrazione di sé eternandosi in una indeterminatezza cosmica entro cui non esiste più alcuna verità, più nessuna certezza – o forse qualcuna vi è, ma è troppo inesprimibile…
Ultima Luna è assolutamente inedito – se non per qualche copia “artigianale” distribuita a conoscenti per una disinteressata lettura – e non certo perché lo scrivente non ritrovi nello scritto sufficiente valore editoriale, quanto perché la personale produzione letteraria ha imboccato, anche editorialmente, altre vie espressive. La presente versione on line in formato pdf, leggibile e scaricabile liberamente come da licenza Creative Commons in essere per il sito, è quindi la prima e vera “pubblicazione” del romanzo: ovviamente, e con tutta la necessaria ed equa modestia del caso, l’augurio è che il suo carattere di “inedito editoriale” venga del tutto annullato in questa versione on line, e che le originali peculiarità dell’opera ne rendano la lettura, per chiunque la intraprenda, un qualcosa di estremamente coinvolgente e appagante.

Scarica gratuitamente da qui il romanzo

N.B.: l’immagine che vedete in testa a questo post è la copertina “editoriale” di Ultima Luna, che noterete differente rispetto a quella disponibile per il download: una diversità dovuta soltanto a mere esigenze grafiche.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di buone letture, Di nuove letture

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...