Bella musica e bella arte – per un mondo, dal Tibet all’Iraq, più bello…

Embè?… E’ finita la farsa?… Ah, mi dite che non è ancora finita, che manca una domenica, e che comunque non finisce mica, che è già parecchi anni che va’ avanti e che pare non finirà tanto presto nemmeno in futuro?… Uff, c’è solo da sperare che il “pubblico” sia sempre meno, e che alla fine restino i commedianti da soli nel loro decadente teatrino, sperando anche che qualcuno li chiuda dentro a chiave e la butti via…


Avrete probabilmente letto quanto ha dichiarato il professor Gianni Vattimo, con lo storico professor Losurdo, sulla questione Cina/Tibet… Ipse dixit: “(…) Solo qua e là a spizzichi e bocconi si può leggere qualche informazione corretta sulla selvaggia caccia all’uomo di quei giorni in cui la polizia cinese fu chiamata ad intervenire troppo tardi (…)”, o anche: “Prima l’indipendenza mascherata da autonomia del Tibet, del Grande Tibet, poi della Mongolia interna e infine della Manciuria: non è altro che la versione aggiornata del piano imperialista inglese contro la Cina”…
Non voglio commentare direttamente le sue opinioni, ho notato che già tantissimi, sul web, lo hanno fatto; voglio solo rimarcare, ancora una volta, la più sconfinata ammirazione per il pensiero di Voltaire, e la sua difesa della libertà di parola: il modo più efficace per rivelare la vera essenza di chiunque ne goda, a beneficio di tutti gli altri!… E sperare che il professor Vattimo, che certamente anela per sé un nuovo “grande balzo in avanti”, riesca veramente a farlo! Lo spero vivissimamente, professore! Forza! Dai, che ce la fa’!
E, in proposito, faccio eco ad una mirabile iniziativa che ricavo dal blog di Beppe Grillo:

Partecipatevi, è molto importante e significativo farlo – anche per sè stessi…


Ricevo&segnalo con piacere da Chew-Z netlabel – fiero con ciò di affacciarmi fin da oggi nel futuro della musica, ovvero nei prodromi contemporanei di una rivoluzione del suonare e dell’ascoltare musica che a breve cambierà il mondo (alla faccia di quelle corporazioni che vi si oppongono, e che per tale loro scelta stanno già sprofondando nelle nebbie di un passato già oggi trapassato…):
Netlabelism: a day in a free music a Pisa
Sabato 12 Aprile 2008 a partire dalle 18 al Cantiere Sanbernardo di Pisa e al Rebeldia avrà luogo un evento per far conoscere al pubblico la realtà delle Netlabel, etichette musicali spesso indipendenti che distribuiscono e producono musica online.
Netlabelism nasce da una collaborazione organizzativa tra l’Associazione Culturale Cantiere Sanbernardo, il C.S.A. Rebeldia e Radio Incontro per portare al pubblico pisano una giornata di musica, workshop, dj-sets, live-sets e pendrive party dedicati al fenomeno netlabels.
Si inaugura al Cantiere Sanbernardo alle ore 18 con il Workshop Netlabel & Creative Commons – Un momento d’incontro per conoscere le nuove frontiere della produzione e della distribuzione della musica attraverso il web e le novità nella gestione dei diritti d’autore.
Alle 19.30 sempre tra le mura della Chiesa sconsacrata di Via Gori ci sarà il Pen Drive Party con Assaggini Elettronici – il Pen Drive Party è un nuovo modo di fruire l’offerta musicale: ascolti, balli, copi la musica della serata sulla tua pendrive e te la riporti a casa!
A seguire due live e visual set con Eniac e Lo Dev Alm: l’evento potrà essere ascoltato in diretta e in streaming su Radio Incontro 107.775.
Alle 23.30 Netlabelism si sposta al C.S.A. Rebeldia dove si ballerà fino alle 00.30 con Eniac e, a seguire, con il Dub di Dj Jambassa: la serata sarà registrata e trasmessa su Radio Incontro la settimana seguente.
Per informazioni:
Cantiere Sambernardo: www.cantieresanbernardo.it
Radio Incontro 107.775: www.incontro.it


Cronache da Thule ha conosciuto Lorenzo Manenti, giovane artista bergamasco, in qualità di curatore della originalissima mostra In-Urban #3 a Romano di Lombardia; ma Lorenzo è anche e soprattutto artista, appunto, e in questi giorni espone a Milano una selezione di sue opere di valore veramente notevole, non solo artisticamente ma anche culturalmente: una scelta espressiva pregevole, ed esempio pregnante di ciò che, oggi, l’arte può (e forse deve, o dovrebbe) essere…:
Milano, fino al 19 aprile 2008
Lost Iraq
PISCINA COMUNALE spazio d’arte
Via Ambrogio Campiglio 13, Milano

L’esposizione presenta una selezione delle ultime opere relative al ciclo Irakena con il quale l’artista bergamasco denuncia la disastrosa situazione dei beni archeologici in Iraq a partire dall’inizio della guerra nel 2003 e a tutt’oggi ancora fuori controllo.
Lorenzo Manenti è nato a Romano di Lombardia (Bg) nel 1978. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico Statale di Bergamo sotto la guida di Giulio Albrigoni e Gianfranco Bonetti, si iscrive al corso di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, conseguendo il diploma nel marzo 2002 con la tesi “Sironi e gli anni della pittura murale” seguito dalla dottoressa Elena Pontiggia.
Per informazioni: +39.02/2663622


Ma Traffic Gallery – luogo d’arte contemporanea ormai noto a voi tutti frequentatori del blog – è così dinamica perché lo sono i suoi artisti, o viceversa sono questi ad essere irrefrenabilmente operosi per contagio di dinamismo dalla galleria che li promuove?… In attesa di dirimere il dubbio, ecco i prossimi appuntamenti degli artisti della galleria:
OTOLAB:
11 Aprile 2008 | Paris |
Op7 | Live Audiovisual Performance |
Némo Festival | Élysées Biarritz |
22-24 | rue Quentin-Bauchart | h 23,00
www.elyseesbiarritz.com |
LORENZO OGGIANO:
17 aprile – 18 maggio 2008 | Valencia |
Quasi-Objects: Video 2005-2007 |
Digital Media Valencia | La Nau |Valencia | Spagna |
www.digitalmediavalencia.com |
…e molto altro sul sito web di Traffic Gallery

!!! AGGIORNAMENTO DI SABATO 12 APRILE!!!
Ricevo al volo & al volo segnalo:

in
ODIAMOL’ARTE
12 Aprile 2008
@ Gheroartè – via Gramsci 4, Corsico (MI)

Il 12 Aprile 2008 a Corsico (MI) all’interno dell’associazione culturale Gheroartè avrà luogo “Odiamolarte”, party audiovisivo organizzato da Inv3rno Netlabel.
Odiamolarte è pensato come un evento multimediale al quale prenderanno parte artisti provenienti da diversi ambiti rappresentanti tipologie e tecniche eterogenee, appartenenti sia al mondo della grafica che della musica. Un folto gruppo di creativi selezionati contribuirà con writing, streetart, fotografie e installazioni intervenendo sugli spazi offerti dalla location rielaborandoli e rivisitandoli secondo i propri gusti e stili personali…
Ogni infos su www.odiamolarte.org

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in D'inevitabili sarcasmi, Di buoni ascolti, Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...