“Pontida 1926: dalla scrittura al far di conto. I libri di testo, gli strumenti, la biblioteca”, mostra storico-didattica a Pontida (Bergamo)

Una particolare mostra di interesse locale, apparentemente, ma invero dal valore ben più ampio e generale, con il sostegno (tra gli altri) del Centro Studi Val San Martino, istituzione che già Cronache da Thule ha incontrato più volte in passato (e certamente non mancherà di incontrare ancora in futuro!):

Mostra storico-didattica
“Pontida 1926: dalla scrittura al far di conto. I libri di testo, gli strumenti, la biblioteca”
Periodo: 8-22 giugno 2008
Sede: edificio scolastico in Via Vittorio Veneto n. 64 a Pontida (BG)
Orario di apertura: h 10.00-12.00
Inaugurazione: domenica 8 giugno h 10.30

Programma Nazionale “Scuole aperte”
Istituto Comprensivo di Cisano Bergamasco
Scuola Secondaria di I Grado “Edmondo Paolazzi” di Pontida (BG)
in collaborazione con:
Città di Pontida (patrocinio e sostegno)
Centro Studi Val San Martino (coordinamento scientifico)

Il laboratorio/progetto didattico «Pontida 1926: storia e storie di una scuola di Provincia durante il ventennio fascista», rivolto in primis agli alunni della Scuola Secondaria di I Grado ma anche all’intera comunità del territorio, mira al duplice obiettivo di ricostruire le vicende storiche relative alla costruzione dell’edificio scolastico (attuale sede scolastica) avviata a partire dal 1926 su progetto dell’architetto Luigi Bergonzo, i cui documenti si conservano presso l’Archivio storico comunale, e di ripercorrere parallelamente, attraverso le testimonianze orali, documentarie e fotografiche reperibili in loco, le caratteristiche della scuola in età fascista con particolare riferimento al contesto sociale, ideologico e di propaganda nonché ai cambiamenti introdotti dalla Riforma Gentile (1923).
Il progetto ha previsto, per il corrente anno scolastico, una conferenza sull’evoluzione dell’edilizia scolastica tra Ottocento e Novecento intitolata “Spazi e didattica. L’edificio scolastico di Pontida nella storia e nella sua attualità” e una mostra di strumenti e oggetti scolastici d’epoca “Pontida 1926: dalla scrittura al far di conto. I libri di testo, gli strumenti, la biblioteca”.

Ringraziamenti:
prof. Luigi Roffia, Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo
prof. Antonio Venditti, Dirigente Istituto Comprensivo di Cisano B.sco
prof.ssa Anna Previtali, Responsabile del Plesso di Pontida
prof.ssa Livana Facheris, Docente del Plesso di Pontida
on. Pierguido Vanalli, Sindaco di Pontida
dott.ssa Emiliana Giussani, Assessore all’Istruzione del Comune di Pontida
arch. Eugenio Guglielmi, curatore della mostra storico-didattica
dott. Sergio Primo Del Bello, archivista

Ulteriori infos:
Centro Studi Val San Martino

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...