MART Trento: fino all’11 Gennaio 2009, “Nuovi ospiti a Palazzo delle Albere – Donazioni e depositi del XIX secolo 2004-2008”

MartTrento, 4 ottobre 2008 – 11 gennaio 2009:
Nuovi ospiti a Palazzo delle Albere
Donazioni e depositi del XIX secolo
2004-2008

Bezzi, Milesi, Prati, Klimt, Bistolfi, von Lenbach, Moggioli e molti altri sono i nuovi ospiti della collezione del XIX secolo del Mart.
Al Mart nella sede trentina di Palazzo delle Albere da Ottobre 2008 in mostra alcuni dei capolavori della collezione permanente dell’Ottocento.
Il percorso della mostra, composto da circa 40 opere, intende proporre per la prima volta al pubblico alcuni degli importanti depositi e donazioni che dal 2004 ad oggi hanno impreziosito la raccolta d’arte del XIX e XX secolo del Mart.
Tra le sale del primo piano del Palazzo delle Albere si potranno ammirare la bellissima figura femminile di Umberto Moggioli donata dalla famiglia Savini, che completa la sala dedicata a questo importante artista legato alla stagione ca’pesarina e la tela Nanina di Carlo Cainelli, dalla Donazione Cainelli.
Ma anche i depositi come quello della Fondazione Caritro, che in passato ha assicurato alle raccolte del Mart capolavori assoluti come il grande dipinto di Francesco Hayez, Venere che scherza con due colombe (1830), molti i privati, come il deposito Firmian, con i due bellissimi ritratti della contessa Firmian realizzati da un grande maestro della pittura europea ottocentesca, Franz von Lenbach, e alcuni interessanti ritratti settecenteschi; o il deposito Vesconi che a fianco di opere d’arte antica comprendono significativi episodi della pittura veneta ottocentesca, come il capolavoro di Alessandro Milesi, Le ciacole e il grande dipinto di Ludovico Lipparini, Commiato, realizzato nel 1847. Il deposito Gasperetti ha impreziosito le collezioni con significative testimonianze della pittura di Eugenio Prati come lo splendido Favretto al Liston o il quadro simbolista Consumatum est. Inoltre, grazie al deposito Borga le raccolte del Mart hanno integrato il nucleo di dipinti di Bartolomeo Bezzi e di Angelico Giuseppe Dallabrida. Due importanti sculture si sono aggiunte alle collezioni del Mart, La sfinge di Leonardo Bistolfi, di cui il Museo possedeva già La bellezza liberata dalla materia e uno splendido ritratto femminile in marmo di Vincenzo Jerace.
Fra le opere che integrano e arricchiscono le raccolte del Mart possiamo annoverare anche uno splendido disegno di Gustav Klimt.

Direzione scientifica dell’evento: Gabriella Belli
Mostra a cura di: Alessandra Tiddia

Infos: MART Trento, Palazzo delle Albere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...