Modo Infoshop, Bologna: gli appuntamenti fino al 24/01

foto_logo_modoinfoshop1

Reading
MERCOLEDI’ 21 GENNAIO 2009, ore 21.00:

Serata di letture degli esercizi pratici dalla prima scuola elementare di scrittura emiliana

tenutasi nei nostri spazi.
Saranno presenti il maestro Paolo Nori e gli alunni Lorenzo Biagini, Massimo Bianconi, Nicoletta Bianconi, Simona Brighetti, Milvia Comastri, Pietro Fara, Mirella Giordani, Maria Mazzoli, Giuseppe Merico, Barbara Schiavina, Alessandra Scrofani, Massimiliano Tagliente, Giorgia Vezzani, Pasquale Vollo.

* * *

Presentazione libri
GIOVEDI’ 22 GENNAIO 2009, ore 21.30:

Come cambia l’america
un libro di Mattia Diletti, Martino Mazzonis e Mattia Toaldo
(Edizioni dell’Asino 2009)

Ne discutono:
Piano b
Mattia Diletti, autore del libro
Fabrizio Tonello, docente di Istituzioni politiche nordamericane presso l’Università di Padova
Giulio Marcon coordinatore delle Edizioni dell’Asino

Gli Stati Uniti non saranno più quelli di prima. E’ finita un’epoca nella politica estera, quella del mondo unipolare; è finita un’epoca nell’economia, quella del turbo-capitalismo finanziario di Wall Street; è finito uno stile di vita, quello garantito dal petrolio a costo zero. Nel mezzo le prime elezioni del XXI secolo, le prime in mare aperto. E’ stata una battaglia tra visioni antagonistiche del mito del sogno americano, il patriottismo dell’America profonda e la deregulation del trentennio reaganiano, contro una nuova idea di intervento pubblico, la riscoperta della partecipazione politica e di nuove narrazioni collettive. Attraverso un’analisi ricca di racconti di prima mano, gli autori illustrano come sta cambiando la società americana; come funziona il suo sistema politico, allo stesso tempo arcaico e hi-tech; quali sono i pensieri lunghi che animano lo scontro sulla politica estera, l’economia, l’ambiente, le relazioni sociali. Un libro nato dall’esperienza di “America2008”, uno dei più apprezzati blog giornalistici e di analisi del panorama italiano.
(Per saperne di più…)

* * *

Presentazione libri
VENERDI’ 23 GENNAIO 2009, ore 21.30:

L’ANATEMA DI ZOS. Discorso agli ipocriti
di Austin Osman Spare
(Editore Coniglio)

Presenta il curatore del libro Roberto Migliussi; legge Leo Mantovani.
Durante la serata saranno proiettate alcune immagini tratte da Un libro dei satiri, sequenza di immagini allegoriche presenti nel libro.

Pubblicato nel 1927, L’Anatema di Zos è un attacco senza pietà contro ogni istituzione e ogni moralismo lanciato attraverso le parole di una divinità, Zos, che disprezza e rifiuta i suoi fedeli. Un testo di sconvolgente attualità che anticipa nello stile e nella potenza visionaria l’immaginario iconoclasta e distruttivo di William Burroughs. Un libro poetico e violentissimo, sospeso tra la riflessione filosofica e il flusso di coscienza. Spare è stato un vero punk degli anni 20 e, con le sue opere e con la sua vita, ha anticipato tendenze e comportamenti che hanno avuto larga diffusione solo negli ultimi decenni del secolo. Il libro è completato da una scelta di illustrazioni tra le più belle di Spare, che prima del suo volontario ritiro era considerato uno degli artisti più grandi dell’epoca, e da due saggi che inquadrano la sua singolare vicenda umana e la sua influenza sulla cultura contemporanea.

Austin Osman Spare (1886-1956), disegnatore e occultista inglese, visse la maggior parte della sua esistenza ai margini della società, nel disprezzo di ogni consuetudine e moralismo. Dopo il successo iniziale, che avrebbe potuto collocarlo tra i grandi artisti della sua epoca, e la sua esperienza di pittore di guerra, Spare si ritirò nei bassifondi londinesi, esponendo le sue opere in pub e vendendole per pochi spiccioli. La sua opera filosofica è stata riscoperta alla fine degli anni 70 diventando un punto di riferimento per la controcultura radicale e influenzando la scena artistica, letteraria e musicale degli ultimi trent’anni.

* * *

Mostre a modo
INAUGURAZIONE: SABATO 24 GENNAIO 2009, ore 19.00:

FLOP ART
le opere di Giampiero Cane

flop_art

Giampiero Cane (1937) è l’inventore della Flop Art.
Verso la fine degli anni Ottanta ha iniziato a comporre immagini coi suoi “spegazzi”. Non sapendo affatto disegnare, ha preso a realizzarle facendole nascere o da figure preesistenti o cercando di sviluppare la tensione di linee casuali o per la tensione dei colori, o un po’ per una cosa, un po’ per l’altra. Dalla sua arte, che è propriamente tale in quanto disinteressata e fine senza scopo, all’oscuro del senso, sono scaturite le fondamenta teoriche della Flop Art.
(Per saperne di più…)

——————————————————————-

Per ogni ulteriore dettaglio:
MODO infoshop – Interno 4 Bologna
Via Mascarella, 24/b e 26/a
40126 Bologna
tel. 051/5871012
info@modoinfoshop.com
www.modoinfoshop.com
www.myspace.com/modoinfoshop

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...