Booknews da Nottetempo: “La Scomparsa dell’Alfabeto”, di Valeria Viganò

logo_nottetempo

LA SCOMPARSA DELL’ALFABETO
di Valeria Viganò

lascomparsadellalfabeto

Una donna a cui è stata diagnosticata una malattia degenerativa del cer­vello, decide di raccontare la passione che le ha rovinato la vita al suo ex psicoanalista, ormai amico, perché ne conservi il ricordo quando la sua memoria si cancellerà. È la storia d’amore con la psicoanalista a cui il dottore l’ha affidata prima di partire per l’America. Una relazione trasgressiva sotto molti aspetti, che prima la travolge e poi la lascia con un terribile senso di abbandono. Lo stesso senso di abbandono in cui si dibatte il dottore che non è mai riuscito a ricostruirsi una vita dopo che la moglie lo ha lasciato. Un mer­coledì dopo l’altro, ascoltandola raccontare, il dottore entra nel cuore di Nona, mentre cresce in lui il rancore verso la collega, contravvenuta alle regole del rapporto psicanalitico, e ormai emblema di chi infligge il terribile dolore della perdita. Tre vite unite dal filo rosso dell’abbandono e della memoria, Nona scrit­trice di mezza età angosciata dall’avanzare di una malattia che le toglierà la coscienza, il dottore torturato dal ricordo della moglie e la dott.ssa Merkel, stimata psicoanalista, tormentata dal senso di colpa per l’ano­ressia della figlia che non riesce a guarire.

Collana: narrativa
Prezzo: 16,50 euro
Pagine: 256
Uscita: 26 marzo

Per ogni altra informazione:
Nottetempo, via Zanardelli 34, 00186 Roma, tel/fax 06.68308320
www.edizioninottetempo.it

Annunci

1 Commento

Archiviato in Di cose belle

Una risposta a “Booknews da Nottetempo: “La Scomparsa dell’Alfabeto”, di Valeria Viganò

  1. andrea foschini

    Buono questo libro, potente , scorrevole, crudele.
    rispetto al piroscafo olandese non contiene il difetto dell’eccesso di personaggi e di cose che succedono. il difetto è il finale, forzato, non mi ha convinto a pieno. in ogni caso un gran libro, ancche se troppo psicologico per la mia poetica.
    Non amo molto la psicanalisi, non quella teorica, almeno. Ma questo riguarda me, il libro nel suo rigore stiilistico è eccellente. soprattutto in questo paese spaventoso è bello sapere che non tutti gli scrittori crepano di esibizionismo. Spero che vorrai legger qaulcuno dei miei libri. Ricordo quello scontroso e proficuo corso di scrittura, allora ero pieno di dolore e arroganza. Avevo vent’anni. con stima Andrea foschini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...