Museo d’Arte, Lugano: dal 16/05 al 13/09 “Yves Klein e Rotraut”, la prima grande antologica del maestro del Noveau Realisme e della sua “musa” Rotraut Uecker

MDA carta lettera10

Yves Klein & Rotraut
Museo d’Arte, Lugano, Svizzera
16 maggio – 13 settembre 2009

Nell’ambito della programmazione artistica del Museo d’Arte di Lugano, la mostra dedicata agli artisti Yves Klein e Rotraut Uecker ha l’obiettivo di mettere a fuoco l’opera di uno dei protagonisti dell’arte affermatosi negli anni ’60 e il sodalizio con Rotraut, artista a lui vicina per poetica e condivisione immaginifica oltreché sua consorte.

yves_klein

La mostra di Yves Klein e Rotraut si presenta come un’inedita proposta espositiva critica dell’opera di Yves Klein (1928-1962) a cui saranno affiancate nello spazio aperto della Città, in piazze e giardini, 22 sculture metalliche di Rotraut.
La mostra retrospettiva di Klein è la prima grande antologica a lui dedicata in Ticino e offre la possibilità di una visione completa dell’opera di questo grande esponente della rivoluzione estetica determinatasi dagli anni ’60 in poi, membro capofila del Nouveau Réalisme, nonché antesignano del Monocromatismo del secondo dopoguerra.
Le circa cento opere provenienti dall’Archivio Yves Klein di Parigi e da collezioni svizzere ed estere sono raggruppate dando risalto ai nuclei principali della produzione artistica di Klein. A partire dalle Anthropométries, tele su cui sono impressi i corpi delle modelle dipinte e dirette dall’artista durante veri e propri happenings, seguono le Peintures de feu, realizzate con il fuoco a contatto diretto con la tela, i Reliefs planétaires, tele in rilievo che simulano la superficie terrestre, i Monochromes realizzati con pigmenti puri tra cui spiccano i celebri Bleu per i quali l’artista creò una particolare tonalità di blu che ancora oggi porta il suo nome: IKB (International Klein Blue). Sono inoltre presenti i Monogolds in foglia d’oro, le Cosmogonies create esponendo i pigmenti puri all’effetto degli agenti atmosferici, le celebri Sculptures éponges e i Portaits reliefs.
Filmati e fotografie documentano le azioni dell’artista mentre un ricco apparato documentario permette di seguire le tappe del percorso artistico e personale di Klein.
La mostra, a cura di Bruno Corà, direttore del Museo d’Arte, in collaborazione con Daniel Moquay, responsabile dell’Archivio Klein di Parigi, è accompagnata da due cataloghi in lingua italiana e inglese, nei quali, oltre ai saggi critici di numerosi autori (Bruno Corà, Anna Follo, Veit Loers, Hans Möller, Pierre Restany, Jean-Michel Ribettes, Rotraut Uecker), sono riprodotte tutte le opere esposte.
In occasione del significativo episodio espositivo, prima della sua conclusione è prevista l’esecuzione della celebre “Symphonie Monoton-Silence” per orchestra d’archi e coro scritta da Klein precocemente nel 1949. L’evento, per una sola serata, avrà luogo in una sede suggestiva della città.

Informazioni:
SEDE: Museo d’Arte, Riva Caccia 5, CH – 6900 Lugano
Tel: +41 (0)58 866 7214, Fax: +41 (0)58 866 7497
E-mail: info.mda@lugano.ch, Sito: www.mda.lugano.ch
ORARIO: Da martedì a domenica 10-18 (orario continuato), lunedì chiuso (tranne il 1 e 29 giugno)
INGRESSO: Intero Fr. 12 / € 8 – Ridotto, AVS e over 65 anni, gruppi e studenti 17-25 anni Fr. 8 / € 5, ragazzi fino a 16 anni Fr. 0 / € 0
CONFERENZA STAMPA: giovedì 14.05.2009, ore 11.30, Sala conferenze, Museo d’Arte
INAUGURAZIONE: venerdì 15.05.2009, ore 18.00, Sala conferenze, Museo d’Arte.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...