Archivi del giorno: 8 giugno, 2009

Modo Infoshop, Bologna: martedì 09/06 Enrico Malatesta, “solo batteria” live!

foto_logo_modoinfoshop1

Ascolti a modo,
MARTEDI’ 9 GIUGNO 2009, ORE 19.00:

Enrico Malatesta
solo batteria

MALATESTA

Enrico Malatesta, nato nel 1985 e studente al conservatorio B. Maderna di Cesena, è percussionista suona nel progetto Teatro Valdoca sotto la direzione di Cesare Ronconi e Mariangela Gualtieri, in collaborazione con Lorenzo Senni (laptop) ha il progetto Sportswear e il suo solo. Fra gli altri ha collaborato e suonato con: Jonas Kocher, Claudio Rocchetti, Eugene Chadbourne, Manuel Mota, Alessandro Panzavolta (Orthographe), Sara Gamarro, Christian Wolfarth, Tristan Honsinger, Julian Reiss, Stefano Pilia, Brian Mitchell, Marco Tabellini, Bologna Improvisers Orchestra, Stefano Giust, Antonio Nijen Coatti, Alessio Pisani (GRIM), Andrea Faccioli (Å).

Il suo solo è uno dei set più minimali che abbia mai visto suonare: solo un rullante e un crash artigianale. La musica è noise, drones, psichedelica, ma senza bisogno di energia elettrica ed elettroniche. Infatti tutto il set è completamente in acustico, sono solo le frequenze, i feedback naturali, i colpi e i sibili della batteria a suonare e ripetersi ipnotici. Un set quietissimo in cui l’intera stanza e l’aria attorno suonano in una dimensione in cui l’intero pubblico e chi suona si fondo spiritualmente e fanno musica assieme.” (Ni**aville records)

Da poco è uscito il suo primo disco in solo, in cassetta per Presto records si chiama “Standards”, 26.20 minuti suonati con solo una grancassa e un china artigianale.

Sul web:
www.myspace.com/enricomalatesta
www.prestorecords.com
www.niggaville.tk

——————————————————————-

Per ogni ulteriore dettaglio:
MODO infoshop – Interno 4 Bologna
Via Mascarella, 24/b e 26/a
40126 Bologna
tel. 051/5871012
info@modoinfoshop.com
www.modoinfoshop.com
www.myspace.com/modoinfoshop

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Una doppia intervista al 5×1000 e all’8×1000, per capire meglio, e indignarsi di più…

Dal canale Youtube dell’UAAR:
Intervista doppia al “5 x 1000″ e all’8 x 1000” per comprendere meglio il meccanismo legislativo che sta alla base del finanziamento alla Chiesa cattolica. Probabilmente pensi che, quando fai la scelta per l’otto per mille, l’otto per mille delle tue tasse vada a chi decidi tu. Sbagliato! Lo Stato ogni anno raccoglie l’IRPEF e ne mette l’otto per mille in un calderone. Sembra una quota piccola, ma in realtà sono molti soldi: circa un miliardo di euro. Questi soldi vengono poi ripartiti a seconda delle scelte che sono state espresse. Per ulteriori informazioni, visita il sito della campagna Occhiopermille: http://www.occhiopermille.it/
(Realizzazione video: Fabio Turone e Alex Raccuglia, con Olga Fioriti, Giorgio Arcari e Sergio Paladino (voce fuori campo) per UAAR).

Sul web: www.uaar.it

P.S.: serve dire che a Thule cose del genere non vengono concepite nemmeno per scherzo?

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di devianze..., Di tutto di più!