Modo Infoshop, Bologna: giovedì 29/10 presentazione di “Canto 6409”, un film di Dino Viani

foto_logo_modoinfoshop1

Presentazione film,
Giovedì 29 ottobre 2009, ore 21.30:

Canto 6409
un film scritto e diretto da Dino Viani

Canto_piccolo

Canto 6409, presentato per la prima volta al festival di Cannes 2009, è un progetto nato dalla collaborazione di Dino Viani, regista abruzzese, ed Emanuel Dimas de Melo Pimenta, compositore di musica contemporanea brasiliano, seguendo il principio estetico di indipendenza dei linguaggi di Antonin Artaud, già adottati dal 1950 da J. Cage e Merce Cunningham.
Canto 6409 nasce dall’esigenza di dare una risposta, attraverso le immagini e la musica, a quel senso d’ impotenza e frustrazione che il terremoto ha portato non solo nella vita delle popolazioni aquilane, cercando di mostrare i danni invisibili della tragedia attraverso i volti smarriti di chi ha vissuto quella terribile notte del 6 aprile 2009, attraverso la storia di una giovane famiglia sradicata dai luoghi d’ origine e costretta a vivere in un albergo della costa adriatica.
I protagonisti del film sono: Sacha Sciaquatori, Ludovica Martini, Il piccolo Massimo Sciaquatori, Paolo Polidoro di Camarda con il suo cane Nuvola.
Il film racconta la storia di una giovane famiglia sradicata dai luoghi di origine e trasferita negli alberghi della costa Adriatica come tante altre famiglie aquilane.

Canto 6409
Produzione Stimmung film
Anno 2009
Durata 23.45 min.
Formato digitale
Colore.
Musica: Emanuel Dimas De Melo Pimenta
Scritto e diretto da Dino Viani
Interpreti nel ruolo di se stessi:
Sasha Sciacquatori
Ludovica Martini
Massimo Sciaquatori

Dino Viani
Filmaker indipendente, realizza il suo primo lungometraggio nel 1989 con “Il generale”, un film sul brigantaggio abruzzese. La sua terra, l’Abruzzo, è stata sempre fonte inesauribile di ispirazione attraverso il recupero dei luoghi dell’immaginario, dei miti religiosi ed antropologici, che gli abruzzesi hanno sviluppato nel corso dei secoli. Da allora ha prodotto più di venti film tra cortometraggi, mediometraggi e documentari.
Le sue opere sono state presentate e premiate in festival e rassegne nazionali ed internazionali.
Nell’Agosto 2007 il festival di San Pietroburgo gli dedica una retrospettiva d’autore; nello stesso anno, i suoi lavori sono presentati nella 52° Biennale di Venezia. Per la prima volta nella storia della Biennale i volti d’Abruzzo diventano materia d’indagine artistica, oltre al loro valore antropologico culturale. Da oltre due anni ha trasferito la sua attività a Berlino dove il 29 luglio, presso il cinerma Babylon, ha presentato il suo nuovo film, “Un giorno e un altro ancora”.

Emanuel Dimas de Melo Pimenta
Compositore brasiliano, note sono le sue collaborazioni con J. Cage, D. Tudor, T. Kosugi, Merce Cunningham, Renè Berger. Le sue opere sono conservate nei musei d’arte moderna di tutto il mondo: Witney Museum of New York, The Ars AEVI contemporary art Museum in Sarajevo, Biennale di Venezia, Computer Art Museum of Seattle, The Kunsthaus of Zurich, Biblioteque Nationale of Paris, MART Museo d’arte moderna di Rovereto e Trento.

——————————————————————-

Per ogni ulteriore dettaglio:
MODO infoshop – Interno 4 Bologna
Via Mascarella, 24/b e 26/a
40126 Bologna
tel. 051/5871012
info@modoinfoshop.com
www.modoinfoshop.com
www.myspace.com/modoinfoshop

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...