Modo Infoshop, Bologna: venerdì 30/10, per la rassegna cinematografica ARCHIVIO APERTO, “Underground bolognese anni Settanta: i film di Roberto Costa”

foto_logo_modoinfoshop1

Video proiezione / live media,
VENERDI’ 30 OTTOBRE 2009, ore 21.00:

Underground bolognese anni Settanta: i film di Roberto Costa

Home Movies presenta:
Panorama dell’underground bolognese anni Settanta
Proiezione di una selezione di film 8mm di Roberto Costa

costa01

Sonorizzazione live di Salvatore Arangio (a.k.a. ootchio)
Partecipano Oderso Rubini e Carlo “Cialdo” Cappelli

Raffaele Milani su Roberto Costa, per Arte Fiera 1979:
Da alcuni anni assistiamo ad una illimitata crescita del film che si pone contro l’intrattenimento e lo standard industriale, alla proliferazione di opere apparentemente non professionali che diventano il simbolo di un diverso modo di fare cinema. Questo fenomeno, solitamente denominato “cinema di ricerca”, si caratterizza in varie forme.
Alcuni critici, disorientati dal vasto materiale, tentano la catalogazione, altri ne ipostatizzano gli aspetti più rilevanti. In realtà questo magmatico elemento non si lascia irretire nelle definizioni, sfugge a catture accademiche, a colte persuasioni disciplinari. Le opere, che maggiormente si sottraggono a questa forma di controllo, esprimono per costruzione interna il rifiuto dell’imprigionamento.
I film di Roberto Costa appartengono a quest’ultima “categoria”.
Infatti per poterle comprendere dobbiamo seguire una via negativa; dobbiamo dire ciò che non sono al fine di restituire un senso al processo di ammutolimento nel quale sono coinvolte. Per prima cosa tali film non possono considerarsi “underground” perché, nonostante l’impiego della tecnica della sovraimpressione, non hanno alcun contenuto diaristico, mitopoietico, fenomenologico, eccentrico-fantastico, umoristico. Non è inoltre sostenibile un rapporto tra esse e l’esperienza strutturale (anche se assistiamo alla sparizione del protagonista e osserviamo che l’attenzione è volta alla supremazia visuale, alla specifica riflessione sul linguaggio cinematografico) perché l’indagine sull’oggetto è analitica e non sintetica come nell’altro caso. Impossibile poi scorgere relazioni con le forme oniriche; il sogno è limitato a poche immagini e non riesce mai a creare una atmosfera. Non possiamo osservare infine alcuna traccia del “film d’artista” in quanto Costa rifiuta l’uso della trascuratezza (l’errore, quando esiste, è internamente connesso all’impiego specificamente cinematografico del mezzo). In tal modo i vaghi ricordi di Stan Brakhage, Scott Bartlett, Michael Snow, sfumano in una pratica della indistinzione. L’opera del film-maker bolognese sorge e si sviluppa nell’area del film d’arte personale che, mentre da un lato manifesta l’esigenza del momento soggettivo, dall’altro finge di presentare l’oggetto come opera-cosa. Il complesso gioco sovrapposizione-montaggio accresce, mediante iterazione e disturbo ottico l’effetto disorientante lasciando opportunamente compatto il flusso delle immagini. Il cinema di Costa quindi si afferma e si occulta, come insieme di negazioni, nella presentazione di una natura sulla quale si opera con l’inganno del mezzo cinematografico (sovraimpressione e montaggio). Il soggettivo e l’oggettivo spariscono nel film come dilatazione del momento temporale…

costa 02

La serata è parte della rassegna
ARCHIVIO APERTO
L’Archivio Nazionale del Film di Famiglia per la città
Proiezioni, installazioni, momenti performativi, esposizioni, conferenze, workshop, visite guidate.

Dal 24 ottobre al 10 novembre 2009

Guarda il programma sul sito
http://www.homemovies.it/

——————————————————————-

Per ogni ulteriore dettaglio:
MODO infoshop – Interno 4 Bologna
Via Mascarella, 24/b e 26/a
40126 Bologna
tel. 051/5871012
info@modoinfoshop.com
www.modoinfoshop.com
www.myspace.com/modoinfoshop

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...