“Prigionieri del Paradiso”, il nuovo romanzo di Arto Paasilinna, sta arrivando!

presenta:

PRIGIONIERI DEL PARADISO
Il nuovo romanzo di Arto Paasilinna

Dal 2 dicembre in libreria

Paasilinna racconta spassosissime storie inverosimili facendole sembrare vere. Grandioso.
LA REPUBBLICA

Che cosa succede quando gli anarchici e folli eroi di Paasilinna si ritrovano catapultati su un’isola tropicale dopo un disastro aereo? Un’esilarante avventura utopica dove si scopre che con più solidarietà, maggiore giustizia e liberandosi da ogni sovrastruttura “civile” si può anche raggiungere la felicità.

Il libro – Un aereo su cui viaggia una missione dell’Onu è costretto a un ammaraggio di fortuna in un angolo sperduto dell’arcipelago indonesiano. I superstiti – una colorita combriccola di infermiere svedesi, taglialegna e ostetriche finlandesi, medici norvegesi e piloti e hostess inglesi – riescono per miracolo a raggiungere una spiaggia circondata da una giungla impenetrabile. Superato lo sconforto iniziale e pur senza perdere la speranza di un ritorno a casa, la comunità di naufraghi si dedica con crescente allegria all’organizzazione della sopravvivenza sull’isola: anche se il soggiorno sarà provvisorio, perché non allietarlo con quell’indispensabile superfluo che dà sapore alla vita? Un frigorifero ricavato dai giubbotti salvagente, un’irrinunciabile sauna, un consultorio per la diffusione dei metodi contraccettivi o, perché no, una distilleria clandestina. E se proprio alla fine bisogna salvarsi perché non farlo lanciando un grandioso s.o.s. allo spazio? Un governo democraticamente eletto stabilisce le regole della comunità: ridistrubuzione della ricchezza, assistenza medica gratuita, niente denaro e casa per tutti. Gli abitanti, giorno dopo giorno riescono a creare a un’assurda quanto equa micro-società ideale. Grazie al suo humour irriverente e ai suoi personaggi ribelli, Paasilinna rivisita il topos letterario dell’isola deserta e sembra dire, tra le righe, che i nordici anche messi su un’isola sperduta finiscono comunque per costruire una società giusta e comunitaria.
L’autore – Arto Paasilinna, nato nel 1942 a Kittilä, in Lapponia, è un autore di culto in tutto il mondo (i suoi romanzi sono tradotti in quarantacinque lingue) con un passato da giornalista, poeta e guardaboschi. Nel 1994 gli è stato conferito il Premio Acerbi per L’anno della lepre (1994), romanzo con cui Paasilinna ha raggiunto la fama internazionale vendendo, solo in Italia, 120.000 copie. Iperborea ha inoltre pubblicato di Paasilinna Il bosco delle volpi (1996), Il mugnaio urlante (1997), Il figlio del dio del Tuono (1998), Lo smemorato di Tapiola (2001), I veleni della dolce Linnea (2003), Piccoli suicidi tra amici (2006) e Il migliore amico dell’orso (2008). (2008). Prigionieri del Paradiso è il suo nono romanzo pubblicato da Iperborea.

DAL LIBRO…:

“Mi domando quanti di noi si siano resi conto che viviamo in un sistema socialista. Non abbiamo nessuna forma di proprietà né motivo di diverbio, tutto è di tutti. I bisogni primari sono soddisfatti: ci procuriamo il cibo, lo dividiamo in base ai bisogni e non in misura delle ore di lavoro, tutti abbiamo una casa messa a disposizione dalla collettività, l’assistenza medica è gratuita, non abbiamo banche né denaro, a parte le tariffe in ore di lavoro al bar. Il solo bene superfluo è l’alcol. Abbiamo creato un sistema più socialista dei regimi socialisti in Europa”

“Tornammo alla spiaggia stremati e andammo a dormire nei nostri rispettivi alloggi. Avevamo scritto nella giungla il nostro disperato bisogno di libertà a lettere di fuoco e ormai dovevamo solo aspettare la reazione dei lettori, se ce n’erano stati.”

LA STAMPA ITALIANA:
Paasilinna ha saputo inventare un genere nuovo, un viaggio iniziatico, umoristico-ecologico che è un sogno di perdizione, vagabonda e felice.
GRAZIA
Paasilinna è dotato di un innato senso umoristico che risolve con ironia le situazioni più diverse.
LA STAMPA
Uno dei pochi scrittori finlandesi capaci di oltrepassare le barriere del Nord per sedurre la critica italiana.
IL SOLE 24 ORE

Traduzione dal finlandese di Marcello Ganassini – Titolo originale: Paratiisaarem vangit, 1978 – pp: 208 – Prezzo: e 15,00 – ISBN: 9788870911770

Per maggiori infos:
Iperborea
www.iperborea.com
Via Palestro, 20
20121 Milano
Tel. +39.02/87398098 – 02/87398099
Fax +39.02/798919

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di buone letture, Di cose belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...