Roma, domenica 06/12 in “Più libri più liberi”: “Un buon libro non è mai scontato”, un convegno per una legge sul prezzo del libro

Roma, domenica 6 dicembre, ore 10.30,
Sala Smeraldo – Eur Palazzo dei Congressi

Tavola Rotonda: Un buon libro non è mai scontato
a cura di Instar Libri, Iperborea, Marcos y Marcos, minimum fax, nottetempo, Voland

Intervengono Ginevra Bompiani, Riccardo Campino, Carmine Donzelli, Stefano Mauri, Romano Montroni; coordina Daniela Di Sora

Gli editori indipendenti Instar Libri, Iperborea, Marcos y Marcos, minimum fax, nottetempo e Voland tornano a discutere di una legge che regolamenti gli sconti sul libro.
Il primo passo era stato in occasione della Fiera del Libro di Torino, con il convegno L’Europa non fa più sconti (14 maggio 2009 – con Liana Levi, André Schiffrin, Henk Propper, Verena Sich), in cui editori, librai, professionisti del libro italiano hanno potuto toccare con mano lo stato di arretratezza dei nostri strumenti legislativi e istituzionali rispetto a quelli di paesi come la Germania, la Francia, l’Olanda. Alla Fiera del Libro di Pisa è poi iniziata una raccolta firme, con lo scopo di arrivare a un cospicuo gruppo di pressione e sottolineare l’urgenza di una legge organica per il libro. Nel complesso, iniziative sullo stesso tema sono state numerose nel corso di quest’anno, si ricordi ad esempio la serie di incontri alla Scuola dei Librai Umberto e Elisabetta Mauri a Venezia, il convegno organizzato dalla scuola di Librai di Orvieto, il 6° Forum del Libro di Ivrea organizzato da Laterza.

In ogni occasione è emersa da parte di editori e librai indipendenti l’esigenza di una legge sul libro necessaria a proteggerli da una liberalizzazione selvaggia del mercato editoriale, che in paesi come gli Stati Uniti o l’Inghilterra ha portato alla chiusura di librerie storiche e concentrato il mercato del libro nelle mani di supermercati e grandi catene. In Italia le campagne promozionali si avvicendano in libreria a ritmo crescente e anche lo sconto praticato online cresce in maniera esponenziale.
La spirale al ribasso costringe gli editori indipendenti a lavorare esclusivamente per mantenere o per acquisire una posizione sul mercato (erodendo i già insufficienti margini di guadagno), o ad aumentare il prezzo (come già è avvenuto), scaricando parte dei costi sui lettori. Per questo è necessario fissare uno sconto massimo applicabile sulle novità e limitare le campagne (durata, periodi dell’anno in cui si possono proporre, sconto massimo) affinché la legge sia realmente proficua e tuteli il mercato. Così come è importante riflettere sull’utilità di un organo di controllo misto editori/librai, che vigili sul rispetto delle regole, sul modello del Börsenverein des Deutschen Buchhandels tedesco.

Durante la tavola rotonda di Roma, verranno anche presentati i primi dati dell’iniziativa di raccolta firme.

Per ogni altra informazione in merito:
Nottetempo, via Zanardelli 34, 00186 Roma, tel/fax 06.68308320
www.edizioninottetempo.it

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Di cose belle, Di tutto di più!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...