Quando scrivono “idiozia” ma vogliono che si legga “Anarchia”…

A Thule si conosce bene il grande valore complessivo che l’anarchismo ha in sè, valore così elevato che, appunto, è da molti incompreso e stoltamente traviato in un qualcosa di affine alla violenza, ideologica e non solo, quando viceversa l’anarchia come disciplina di idee è all’esatto opposto, struttura di pensiero per individui liberi e superiori – come anche il sottoscritto ha cercato di mettere in luce attraverso il saggio L’Utopia Possibile.
L’Anarchia si presenta, a livello teorico, come idea di Società ideale, in quanto considera l’uomo come essere evoluto, intelligente e responsabile a tal punto da non aver bisogno di leggi“. (voce Anarchia, su Wikipedia).

Posto ciò, in relazione a quanto successo in Italia lo scorso 16 Dicembre, azione ancora una volta firmata da tal sedicente “FAI”, “Federazione Anarchica Informale”, il blog vuole rimarcare l’evidenza di come tale sigla palesemente sbeffeggi la “vera” F.A.I., Federazione Anarchica Italiana, associazione di antico lignaggio, nobile e serissima, che con impegno notevole porta avanti le idee filosofiche dell’anarchia sulla traccia di quanto, ad esempio, scrisse uno dei principali intellettuali anarchici italiani, Errico Malatesta:


[da: IL PROGRAMMA ANARCHICO (1919) di Errico Malatesta].

L’anarchia aborrisce la violenza in ogni sua manifestazione, come prima e più grave forma di limitazione e negazione della libertà dell’individuo; QUI potete leggere il comunicato rilasciato dalla FAI in merito ai fatti di Milano e di Gradisca d’Isonzo. Questo post è anche un invito ad approfondire la conoscenza della FAI e della vera anarchia: con essa poi ci si potrà trovare legittimamente può o meno concordi ovvero discordi, ma che di essa non si debba dire che sia un qualcosa di incivile, rozzo, barbaro, violento o quant’altro di insultante, perché è l’esatto opposto e di certo è idea più elevata e sublime di molte di quelle che oggi reggono la nostra “civile” e “libera” società contemporanea…

P.S.: clicca sul simbolo della “A cerchiata” in testa all’articolo per conoscere il significato, invero poco noto, di questo classico simbolo anarchico.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Di buona memoria, Di cose belle, Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

5 risposte a “Quando scrivono “idiozia” ma vogliono che si legga “Anarchia”…

  1. Giorgio, grazie del tuo commento: succinto ma significativo!

  2. alice

    a causa dell’ignoranza e dell’egoismo dell’uomo tutto ciò nn sarà mai possibile sebbene io sia la prima a volerlo….la gente nn capisce ma quel che è peggio nn le importa….si accontenta…ed è questo che più fa incazzare a mio parere….

    • Raffa

      Alice hai perfettamente ragione! Sono l’apatia e l’asservimento pressocché totale della gente che mi sconvolge.. spiega l’anarchismo alla gente e loro te la liquidano subito subito come “propaganda anarco-insurrezionalista”. E’ la cosa più triste. Non c’è peggior sordo di quel che non vuol sentire.

  3. FABRIFIBRA

    OCCHIO…AGLI ANARCHICI…STATE AGITATI…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...