Legge sul prezzo del libro: una lettera di Ginevra Bompiani

La battaglia contro la “legge sul prezzo del libro”, promossa dai mulini a vento, continua, una battaglia che a Thule si ritiene assolutamente condivisibile.
Ginevra Bompiani, una delle animatrici dei mulini a vento, ha scritto questa lettera, che aggiorna sulla situazione e che il blog pubblica con piacere:

Gentili editori e cari amici,
La legge sul prezzo del libro sta andando in discussione alla Commissione Cultura del Senato. Il primo incontro avverrà martedì prossimo, 21 settembre.
Il Senatore PD Vincenzo Vita da me contattato ha accettato di rappresentare l’opposizione. Andrò a trovarlo stasera portandogli le ragioni che abbiamo discusso insieme a molti di voi nell’ultimo anno e mezzo. E’ importantissimo e urgente avere il maggior numero possibile di adesioni sia da parte degli editori che dei librai che ritengono questa legge inadeguata.
Per chi non si sentisse sufficientemente informato rimando al blog leggesulprezzodellibro.wordpress.com dove troverà le leggi, italiana e straniere, gli articoli e le discussioni sull’argomento.
Vi prego di mandare la vostra adesione direttamente su questo blog a sceglieteilibri@gmail.com.

ginevra bompiani

Il blog dei mulini a vento riporta anche molte testimonianze di librai che lottano quotidianamente contro la dominazione imposta dai grossi gruppi sul mercato editoriale, una dominazione a soli scopi di guadagno, non certo di diffusione della lettura e della cultura…
Ecco una delle ultime pubblicate, che si riporta perché certamente emblematica:

Gli sconti ci stanno uccidendo
di Alina Laruccia [Libreria Eleutera – Turi (BA)]

Penso che la legge sul prezzo del libro sia una di quelle schifezze che contraddistingue la nostra Nazione. Qualcuno dice che è il male minore, ma mettetevi nei panni di noi piccoli librai indipendenti. Gli sconti ci stanno uccidendo, personalmente poi sto combattendo una battaglia suicida, visto che ho pochi titoli Mondadori e ospito Case Editrici che hanno davvero a cuore i lettori. So bene che il libro non è un bene primario, molta gente fa fatica ad arrivare a fine mese, e come si fa a rinunciare al pane? Al libro sì. Credo sarebbe importante invece rivedere i costi dei libri, se proprio si vuole utilizzare lo sconto, il 5% come in Francia sarebbe l’ideale. E togliere i libri dai supermercati. Vi prego. Un libraio non è un commerciante, un libraio indipendente è una persona speciale, che ama i libri davvero…

Mi auguro che qualcuno ogni tanto decida di fermarsi in una piccola libreria, anche solo per un saluto, anche solo per dare un’occhiata. Ve ne saremo grati.

Come al solito, Cronache da Thule ringrazia nottetempo edizioni per l’aiuto nel seguire la vicenda.
Nottetempo, via Zanardelli 34, 00186 Roma, tel/fax 06.68308320
www.edizioninottetempo.it

Annunci

2 commenti

Archiviato in Di buona memoria, Di cose belle, Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

2 risposte a “Legge sul prezzo del libro: una lettera di Ginevra Bompiani

  1. maria rossi

    Sono un lettore e mi sono sempre chiest perchè i libri vengano venduti nelle edicole e ora anche negli uffici postali. Sono posti di servizi non luoghi dell’anima dove si scelgono i libri e in alcuni casi dove si dovrebbe anche poterli leggere. Bisogna lottare per difendere i piccoli editori.

  2. Ciao Maria, e grazie per il tuo intervento!
    Concordo in pieno, e in fondo alla tua domanda ti rispondi da sola, definendo i luoghi dove si dovrebbero veramente trovare i libri “dell’anima”… Purtroppo, nella nostra società baluginante e decadente, la cultura non conta quasi più nulla, e anche il libro, primario simbolo di cultura, è diventato un mero oggetto economico, uno strumento per fare quanti più soldi possibile, con la scusa – appunto – della “diffusione della lettura”…
    Ma dici bene, bisogna lottare, e non solo per difendere i piccoli editori ma anche la qualità generale della lettura, affinché mai venga soggiogata alla gogna del mercato consumista il quale, come abbiano ben visto, è quanto di meno culturale ed etico il nostro mondo abbia generato.
    Grazie ancora, e a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...