Archivi tag: biblioteca

01 Novembre 2010: “Cronache da Thule” si trasforma in I DIARI DI THULE, il nuovo blog di Luca Rota!

1 Novembre 2010: è nato I Diari di Thule, il nuovo blog di Luca Rota!

Non aspettatevi il “solito” blog… I Diari di Thule sono qualcosa di assolutamente insolito, particolare, fuori dal web-comune… Un blog come difficilmente ne avrete visti di simili, nel quale ritrovate e ritroverete la sostanza di Cronache da Thule e, se possibile, moooolto di più…
Ah, peraltro: I Diari di Thule sono veramente un diario – voglio dire, veramente

SAVE THE LINK! I DIARI DI THULE, il nuovo blog di Luca Rota!

Annunci

3 commenti

Archiviato in Della vita..., Di buona memoria, Di buone letture, Di buoni ascolti, Di cose belle, Di nuove letture, Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

– 1 GIORNO! Domani, 1 Novembre 2010, nascono “I Diari di Thule”, il nuovo blog di Luca Rota!

1 Novembre 2010: nascono I Diari di Thule, il nuovo blog di Luca Rota!

Non aspettatevi il “solito” blog… I Diari di Thule sono qualcosa di assolutamente insolito, particolare, fuori dal web-comune… Un blog come difficilmente ne avrete visti di simili, nel quale ritrovate e ritroverete la sostanza di Cronache da Thule e, se possibile, moooolto di più…
Ah, peraltro: I Diari di Thule sono veramente un diario – voglio dire, veramente

CLICCANDO SULL’IMMAGINE QUI SOPRA POTETE GIA’ VISITARE IL BLOG, IN BUONA PARTE ATTIVO!
E in ogni caso…
…01 Novembre 2010: I Diari di Thule, save the date!

Lascia un commento

Archiviato in Della vita..., Di buona memoria, Di buone letture, Di buoni ascolti, Di cose belle, Di nuove letture, Di riflessioni Thuleane...

“Le biblioteche senza libri”, un articolo di Michele Smargiassi su La Repubblica

Continua allegramente il coma culturale italiano – coma dal mio punto di vista assolutamente indotto, e parte di un’agonia generale che, giorno dopo giorno, appare sempre più irreversibile…

Cliccate sull’immagine per leggere l’articolo originale dal sito web de La Repubblica.

Lascia un commento

Archiviato in D'ira, Di buona memoria, Di buone letture, Di devianze..., Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

La qualità della vita in un paese è (anche) direttamente proporzionale alla quantità di libri diffusi letti – ovvero: più si legge meglio si vive!

Sono stato ancora una volta in Scandinavia, quest’estate – in Finlandia quest’anno, come potrete a breve constatare e leggere con la pubblicazione delle classiche “Impressioni di viaggio“…
In fondo il nome stesso di questo blog lo testimonia: apprezzo profondamente i paese nordeuropei, li ritengo una delle espressioni più avanzate dell’evoluzione socio-politica umana, presentando una qualità della vita forse ineguagliabile da qualsiasi altra parte pur evoluta del mondo contemporaneo. Ottimi servizi d’ogni genere (sanità, strade, trasporti pubblici, scuole…), efficaci politiche di rispetto ambientale avanzate, notevole ordine sociale, bassissimi livelli di criminalità, e quant’altro che già sia noto di lassù…
Tutto ciò di buono e ancor di più, insomma, e poi giri per le città e ti ritrovi librerie sterminate e piene di gente come questa, la Akateeminen-Kirjakauppa a Helsinki, ad esempio (e vi assicuro che è molto più grande dal vivo che per come appare in foto!) – ma di simili se ne trovano ovunque, lassù, nelle grandi città come nelle piccole:

Ora, sono fazioso se penso che ciò che di socialmente buono si può ritrovare in Scandinavia, sia anche dovuto a quanto sia diffusa la lettura, ovvero la cultura, cioè il pensiero attivo, in quei paesi?
Oppure – ribalto la domanda focalizzandola su un contesto nostrano: c’è una correlazione tra la palese decadenza (assolutamente generale, non soltanto culturale) della società italiana, e la situazione che certe statistiche (questa, ad esempio) dimostrano spesso su come l’Italia sia uno dei paesi dove si legga di meno in assoluto?
Oh, lo so, la domanda è retorica. Ditemi pure ciò che volete, ma io di questa cosa sono pienamente convinto. In Scandinavia, butti un occhio dentro le case e vedi quasi sempre degli scaffali colmi di libri; poi guardi fuori, e vedi ordine, pulizia, educazione diffusa, rispetto sociale… In Italia, guardi dentro le case e vedi quasi sempre una TV accesa; guardi fuori, e vedi, disordine, sporcizia, auto in doppia fila o parcheggiate sulle (già rare) piste ciclabili, egoismo diffuso…
No, non è un caso, secondo me.

2 commenti

Archiviato in D'ira, Della vita..., Di riflessioni Thuleane...

Radio Thule # 10-09/10 in download: “LA BIBLIOTECA DI THULE”, girovagando tra gli scaffali in cerca di buone letture, e nel frattempo divagando sul tema…

radio-thule-logo-ufficiale-2007-3

Radio Thule, anno VI, nr.10, lunedì 08 Marzo 2010:
LA BIBLIOTECA DI THULE
Ovvero: come per ogni stagione radiofonica, torna anche in questa, immancabile, l’appuntamento con la Biblioteca di Thule, e gli originali consigli di lettura per conoscere opere letterarie che certamente non sono nelle classifiche, ma che sovente sono assai migliori di quelle più note e vendute…

> Per ascoltare o scaricare il file audio, clicca sul logo di Radio Thule o sul titolo della puntata qui sopra.

Gli argomenti: in Italia si può godere di una potenziale grande fortuna: i programmi TV sono talmente idioti che consigliare e “promuovere” la lettura di un buon libro piuttosto che la visione di quelli viene più facile… Certo, la lettura nella penisola non è così diffusa, ma appunto la TV da’ una buona mano, e in questa puntata anche Radio Thule ci mette del suo, con l’immancabile, irrinunciabile, indispensabile appuntamento nella Biblioteca di Thule per aggirarsi tra i suoi scaffali e consigliare qualche buona lettura che tra di essi si può trovare… Niente libri da classifica però, niente best-seller e autori altisonanti (e spesso anche molto mediatici, non a caso…) che d’altronde non abbisognerebbero d’altra pubblicità, ma dei buoni consigli per la lettura di opere particolari, originali, fuori dagli schemi, sorprendenti, di autori probabilmente poco conosciuti ma in tanti casi migliori e a volte geniali più dei suddetti nomi altisonanti… Perchè leggere un buon libro apre il cuore, spalanca la mente, solleva dal grigiore delle cose quotidiane, rilassa, educa, diverte, fa’ riflettere: insomma, fa’ mille volte meglio che un solo minuto di televisione! Dunque Radio Thule in questa puntata è ben felice di accompagnare nuovamente i suoi ascoltatori a gironzolare tra gli scaffali della Biblioteca di Thule, carta e penna sotto mano pronti ad appuntarsi autori e titoli da conoscere…
…Il tutto come sempre, in perfetto stile Radio Thule: con chiarezza, semplicità, un pizzico di necessaria ironia, e la consueta selezione musicale di alta qualità.

Inoltre, per i nostalgici, da non dimenticare la “tradizionale” replica della puntata su RCI Radio ogni domenica alle ore 13.00!

N.B.: prossimo appuntamento con Radio Thule, lunedì 22 Marzo 2010.

Lascia un commento

Archiviato in Di "Radio Thule"

Questa sera, ore 21.00, live su RCI Radio e in streaming, RADIO THULE: “La Biblioteca di Thule”

radio-thule-logo-ufficiale-2007-3

Questa sera, ore 21.00, live su RCI Radio e in streaming:
RADIO THULE, anno VI, puntata #10:
“LA BIBLIOTECA DI THULE”
Ovvero: come per ogni stagione radiofonica, torna anche in questa, immancabile, l’appuntamento con la Biblioteca di Thule, e gli originali consigli di lettura per conoscere opere letterarie che certamente non sono nelle classifiche, ma che sovente sono assai migliori di quelle più note e vendute…

Per ascoltare RADIO THULE in streaming dal tuo pc clicca QUI. E da domani, qui sul blog, il podcast della puntata! Quindi, in un modo o nell’altro: stay tuned!

Lascia un commento

Archiviato in Di "Radio Thule"