Archivi tag: La Repubblica

“Le biblioteche senza libri”, un articolo di Michele Smargiassi su La Repubblica

Continua allegramente il coma culturale italiano – coma dal mio punto di vista assolutamente indotto, e parte di un’agonia generale che, giorno dopo giorno, appare sempre più irreversibile…

Cliccate sull’immagine per leggere l’articolo originale dal sito web de La Repubblica.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in D'ira, Di buona memoria, Di buone letture, Di devianze..., Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

Grazie all’iniziativa dei “mulini a vento”, nasce il blog per la legge sul prezzo del libro

http://leggesulprezzodellibro.wordpress.com/: i mulini a vento vi invitano a visitare il nuovo blog nato per cambiare la nuova legge sul prezzo del libro. Qui potrete seguire tutti gli sviluppi della battaglia che il gruppo di editori indipendenti formato da instar libri, Iperborea, Marcos y marcos, minimum fax, nottetempo e Voland hanno ingaggiato contro la legge Levi, una protesta a cui hanno prontamente aderito importanti editori indipendenti come Sellerio, Donzelli, Il Saggiatore, Marco Tropea, editrice zona, Meridiano Zero e Book editor.

Nata sulle pagine di Repubblica con la pubblicazione di una lettera dei mulini a vento, la questione è stata prontamente ripresa e rilanciata nelle pagine culturali dei maggiori siti di informazione del web (i commenti di Gian Arturo Ferrari, Stefano Mauri, Daniela di Sora su Affari italiani), sui telegiornali (l’intervista a Carmine Donzelli del tg3) e in molte altre finestre che potrete andare a rileggere sul nuovo blog.

Questa sulla legge del prezzo del libro è una battaglia di sopravvivenza per le case editrici indipendenti e per i librai che non appartengono alle grandi catene, ma è anche una battaglia che riguarda tutti i lettori che non vogliono che l’offerta culturale venga appiattita e che i libri vengano trattati alle stregua di merci all’ingrosso da consumare e buttare via.
Per questo vi invitiamo a visitare http://leggesulprezzodellibro.wordpress.com/, a lasciare i vostri commenti, e a “scegliere i libri, non gli sconti”.

P.S.: Cronache da Thule ringrazia nottetempo per la comunicazione dell’iniziativa.
nottetempo, via Zanardelli 34, 00186 Roma, tel/fax 06.68308320
www.edizioninottetempo.it

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di buone letture, Di cose belle, Di nuove letture, Di tutto di più!

“Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive”…

E’ una frase di Ray Bradbury, quella del titolo di questo post, e che tuttavia sembra illuminare veramente – e nemmeno troppo metaforicamente – la condizione della cultura nella società italiana, come di certi che cultura dovrebbero fare e invece agiscono per ottenere l’esatto opposto…

La Facoltà di Lettere dell’Università di Torino ha mandato al macero migliaia e migliaia di libri “per svuotare i magazzini”; studenti e professori, sconcertati dall’idea che fosse proprio l’Università a mandare al macero quei volumi senza tentare una soluzione alternativa (una biblioteca disponibile o un punto di distribuzione gratuita) sono corsi a rovistare nelle scatole e hanno portato in salvo una parte dei volumi, finiti così nell’atrio di Palazzo Nuovo e a disposizione degli studenti incuriositi da quei vecchi reperti.
Ne da’ notizia il sito de La Repubblica, nelle pagine di Torino (cliccate sull’immagine per leggere l’articolo originario):

Come cita l’articolo, il preside di facoltà Massobrio ha dichiarato: “Si tratta di doppioni e l’idea di venderli è assurda”…

Beh, c’è poco da commentare, se non denotare che sì, purtroppo l’Itaglia è anche questo, palesando così il perché sia ciò che sia… Un gran plauso agli studenti e ai professori “salvatori” di almeno una parte dei libri e, con tutto il rispetto, il preside Massobrio che ritiene “assurda” l’idea di vendere libri, a Thule non presiederebbe nemmeno la facoltà di stracci da pavimento, se mai ci fosse…

Lascia un commento

Archiviato in D'inevitabili sarcasmi, Di devianze..., Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!