Archivi tag: libertà di pensiero

L’Italia condanna Google per un video violento, ovvero: quando il web, per alcuni, continua ad essere un anacronismo…

Benvenuti nel Paleolitico superiore
Un tribunale italiano ha condannato tre dirigenti di Google per violazione della privacy, per non avere impedito nel 2006 la pubblicazione sul motore di ricerca di un video che mostrava un minore affetto da autismo insultato e picchiato da quattro studenti di un istituto tecnico di Torino.
Questi i fatti. Ora, sia chiaro, CHIARISSIMO: non si vuole qui mettere in discussione la terribile demenza del gesto ripreso nel video e la condanna inflitta (1 anno e servizi sociali) ai colpevoli, pena in tali casi che appare sempre troppo lieve e senza la certezza che possa efficacemente agire sul cervello di quelli… Ma condannare Google per non aver impedito di mettere pubblicamente on line un video su una propria piattaforma – video ovviamente subito rimosso, dopo la sua scoperta – è esattamente come condannare tutti i titolari di armerie ed esercizi affini perché qualcuno, un giorno, ha utilizzato un fucile acquistato presso di essi per ammazzare qualcuno. Il principio è assolutamente lo stesso, ovvero un atteggiamento, ancora una volta in Italia, assolutamente neanderthaliano nel trattate le nuove tecnologie e, in particolare, il web – questa volta, purtroppo, da un elemento istituzionale (la giustizia) che, a differenza di quasi tutti gli altri, può in tanti casi ancora meritare una lodevole considerazione… Insomma, quelli che comandano, in Italia, con il web si comportano proprio come degli uomini di Neanderthal che si trovassero in mano una spada laser! Inebetiti, osservano ciò che non comprendono e per tale propria lacuna lo considerano potenzialmente pericoloso – come l’ignoranza, cioè il non capire qualcosa (e il non cercare di farlo), finisce inevitabilmente per comportare – quando viceversa il pericolo è proprio dall’altra parte… Ormai in Italia vi è una società degradata al punto da palesare innumerevoli e vari esempi di imbecillità, come i miserrimi ragazzini del video incriminato hanno ben dimostrato (Grazie TV!!!) e, non sapendo come risolvere tale situazione, istupidita tanto da scaricare la colpa su altri, ritenuti colpevoli solo per non avere il coraggio di incolpare sé stessa
Sarà più chiaro, ora – un esempio a tema ma tra i tanti possibili – perché in Italia si ha ancora a che fare con linee internet di livello tale che nemmeno più nei paesi sottosviluppati (o cosiddetti tali) ci si ritrova a utilizzare… In fatto di progresso, e di conseguente evoluzione civile e sociale, l’Italia non si smentisce mai…

Lascia un commento

Archiviato in D'inevitabili sarcasmi, Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

“LIBERO”, l’ultimo romanzo di Luca Rota (Giraldi Editore), è in tutte le librerie!

libero_a4_blog

(clicca sull’immagine per avere ulteriori dettagli su “Libero” e su come acquistarlo…)

Sul web:
http://www.lucarota.it
http://www.giraldieditore.it/
Su Facebook:
http://it-it.facebook.com/pages/Libero-Il-romanzo-di-Luca-Rota/45769294092
Audio:
Ascolta e scarica in podcast l’intervista di Luca Rota su Libero a RCI Radio.

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di buone letture, Di cose belle, Di nuove letture, Di tutto di più!

Quando scrivono “idiozia” ma vogliono che si legga “Anarchia”…

A Thule si conosce bene il grande valore complessivo che l’anarchismo ha in sè, valore così elevato che, appunto, è da molti incompreso e stoltamente traviato in un qualcosa di affine alla violenza, ideologica e non solo, quando viceversa l’anarchia come disciplina di idee è all’esatto opposto, struttura di pensiero per individui liberi e superiori – come anche il sottoscritto ha cercato di mettere in luce attraverso il saggio L’Utopia Possibile.
L’Anarchia si presenta, a livello teorico, come idea di Società ideale, in quanto considera l’uomo come essere evoluto, intelligente e responsabile a tal punto da non aver bisogno di leggi“. (voce Anarchia, su Wikipedia).

Posto ciò, in relazione a quanto successo in Italia lo scorso 16 Dicembre, azione ancora una volta firmata da tal sedicente “FAI”, “Federazione Anarchica Informale”, il blog vuole rimarcare l’evidenza di come tale sigla palesemente sbeffeggi la “vera” F.A.I., Federazione Anarchica Italiana, associazione di antico lignaggio, nobile e serissima, che con impegno notevole porta avanti le idee filosofiche dell’anarchia sulla traccia di quanto, ad esempio, scrisse uno dei principali intellettuali anarchici italiani, Errico Malatesta:


[da: IL PROGRAMMA ANARCHICO (1919) di Errico Malatesta].

L’anarchia aborrisce la violenza in ogni sua manifestazione, come prima e più grave forma di limitazione e negazione della libertà dell’individuo; QUI potete leggere il comunicato rilasciato dalla FAI in merito ai fatti di Milano e di Gradisca d’Isonzo. Questo post è anche un invito ad approfondire la conoscenza della FAI e della vera anarchia: con essa poi ci si potrà trovare legittimamente può o meno concordi ovvero discordi, ma che di essa non si debba dire che sia un qualcosa di incivile, rozzo, barbaro, violento o quant’altro di insultante, perché è l’esatto opposto e di certo è idea più elevata e sublime di molte di quelle che oggi reggono la nostra “civile” e “libera” società contemporanea…

P.S.: clicca sul simbolo della “A cerchiata” in testa all’articolo per conoscere il significato, invero poco noto, di questo classico simbolo anarchico.

5 commenti

Archiviato in Di buona memoria, Di cose belle, Di riflessioni Thuleane..., Di tutto di più!

“LIBERO”, l’ultimo romanzo di Luca Rota (Giraldi Editore) è in libreria e sul web – insieme a tutti i precedenti libri!

Copertine_Libri
(Clicca sull’immagine per avere ulteriori informazioni)

LIBERO“, il nuovo romanzo di Luca Rota (Giraldi Editore), è in tutte le librerie – ma lo sono anche le precedenti opere edite, che potete acquistare in libreria oppure on line QUI o QUI.

QUI potrete avere ogni notizia utile su “LIBERO”.

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di buone letture, Di cose belle, Di nuove letture, Di tutto di più!

“LIBERO”, l’ultimo romanzo di Luca Rota (Giraldi Editore), è in tutte le librerie!

libero_a4_blog

(clicca sull’immagine per avere ulteriori dettagli su “Libero” e su come acquistarlo…)

Sul web:
http://www.lucarota.it
http://www.giraldieditore.it/
Su Facebook:
http://it-it.facebook.com/pages/Libero-Il-romanzo-di-Luca-Rota/45769294092
Audio:
Ascolta e scarica in podcast l’intervista di Luca Rota su Libero a RCI Radio.

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di buone letture, Di cose belle, Di nuove letture, Di tutto di più!

“LIBERO”, l’ultimo romanzo di Luca Rota (Giraldi Editore), è in tutte le librerie!

libero_a4_blog

(clicca sull’immagine per avere ulteriori dettagli su “Libero” e su come acquistarlo…)

Sul web:
http://www.lucarota.it
http://www.giraldieditore.it/
Su Facebook:
http://it-it.facebook.com/pages/Libero-Il-romanzo-di-Luca-Rota/45769294092
Audio:
Ascolta e scarica in podcast l’intervista di Luca Rota su Libero a RCI Radio.

Lascia un commento

Archiviato in Di buona memoria, Di buone letture, Di cose belle, Di nuove letture, Di tutto di più!